È stata pubblicata la traduzione in arabo del De arte venandi cum avibus

Nell’ambito dei progetti promossi dalla Cattedra “Re Abdulaziz” per gli Studi Islamici dell’Università di Bologna (2017-2018), è stata pubblicata presso l'Editore Il Cigno di Roma (aprile 2018) la prima traduzione in arabo, corredata da un'Introduzione sulla falconeria tra Oriente e Occidente e con l'indicazione dei mss. latini che recano la traduzione del testo (cfr. Trombetti Budriesi, a cura di, Federico II di Svevia, De arte venandi cum avibus, Laterza 1999), dell'importantissimo trattato latino di falconeria scritto dall’Imperatore Federico II di Svevia (1194-1250) De arte venandi cum avibus (pp. 675).

La prestigiosa edizione, curata dalla Prof.ssa Anna Laura Trombetti (Responsabile scientifica della Chair ed esperta di falconeria), è corredata da un'Introduzione della stessa prof. Trombetti sulla falconeria tra Oriente e Occidente e da fotografie artistiche di falconieri e di rapaci realizzate dal Prof.  Ortensio Zecchino.

La Prof. Trombetti è autrice dell'edizione critica del trattato latino di Federico II e di varie traduzioni del testo in lingua italiana.

A breve uscirà, per lo stesso Editore, una nuova edizione del trattato in lingua italiana, sempre a cura della Prof. Trombetti.

L'opera verrà presentata in varie sedi, in Italia e all'Estero.