Prof. Daniele Donati
Comitato scientifico e Tutor scientifico di progetto

Professore associato di Diritto Amministrativo dal 2011, è titolare dall'A.A. 2001/2002 di insegnamenti in corsi di laurea, laurea triennale, specialistica e magistrale presso l’Università di Bologna, oltre che presso numerosi corsi post-laurea all'Università di Bologna e in altri atenei italiani ed esteri (Université Panthéon Sorbonne - Paris 1, Paris (F), dal 18 al 26 ottobre 2015 nell’ambito dello Staff Exchange Program, Erasmus; University of Virginia (USA) September/October 2010, quale Distinguished International Fellow; CERSA, Centre d’Études et de Recherches de Science Administrative, Université Panthéon-Assas -Paris 2 e Centre National de la Recherche Scientifique – CNRS, Paris (F) da aprile a maggio 2006; London Metropolitan University, Faculty of Law Governance and International Relations, London (UK) giugno 1997, con interessi specifici per I sistemi costituzionali dei paesi dell’area del Maghreb).

Si è occupato dei diritti degli cittadini nei confronti del sistema sanitario, del principio di trasparenza e dei profili istituzionali connessi alla comunicazione e alle ICT. Inoltre ha studiato i processi di democrazia partecipativa e il principio di sussidiarietà orizzontale. Attualmente si occupa della riforma degli enti di area vasta e di pianificazione strategica nella sua declinazione giuridica, nonché partecipa a numerosi progetti per autorità regionali e locali per l’integrazione multiculturale degli immigranti dall’Est Europa e dai paesi islamici. È autore di numerose pubblicazioni: ultime in ordine di tempo Il paradigma sussidiario - Interpretazioni, estensione e garanzie (Il Mulino, 2013); Lineamenti di diritto pubblico per i servizi sociali (Giappichelli, 2014).

Come consulente lavora per il governo italiano e gli enti locali.

Oltre agli incarichi accademici (distinguished Fellow della University of Virginia dal 2010; membro del Comitato Editoriale del Politische Italien-Forschung (PIFO) della Justus Liebig University, Giessen dal 2013; membro del Comitato Scientifico del Centro Interdipartimentale di Scienze dell'Islam (CISDI) dell'Università di Bologna dal 2011; membro della giunta del Dipartimento di Filosofia e Comunicazione dell'Università di Bologna dal 2012 e membro del Centro Studi Avanzati sul consumo e la comunicazione dell'Università di Bologna dal 2014), attualmente è Presidente dell'Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna e del Comitato Scientifico per il Piano Strategico Metropolitano di Bologna, nonché componente del Comitato scientifico CUP2000.